Per fare un tavolo ci vuole il legno
Per fare il legno ci vuole l’albero…
(Gianni Rodari, Ci vuole un fiore)

Lucca Artigiana presenta... Paino Mobili

I mobili dei nonni e le imbarcazioni del futuro
-Che credenza grande che hai, nonna! – disse Cappuccetto Rosso. 
Voi forse non lo sapete, ma quella credenza era di castagno, e quel legno proveniva dai boschi della Garfagnana…

I mobili dei nonni: quelli solidi, in legno massello, spesso rustici; belli da vedere e da toccare, forti, rassicuranti. Se ti avvicini con rispetto, ti parlano del bosco dal quale provengono e ti fanno sognare torte al cioccolato e marmellate di lamponi, tovaglie a quadretti e il calore di un caminetto acceso. Circa quarant’anni fa, un lungimirante garfagnino, soprannominato Paino, credette in questi mobili a tal punto da fondare un’azienda per costruirli: la Paino Mobili, appunto. Il cuore di questa attività è sempre stato, fin dagli esordi, la valorizzazione del legno massello, in particolar modo il castagno (tipico dei vicini boschi garfagnini), lavorato come si faceva un tempo.
Vent’anni dopo, l’azienda è stata rilevata da Mirco, Massimo, Fabio e Letizia, quattro soci con uno scopo comune: portare avanti il progetto “Paino Mobili”, continuando a far vivere la cultura del legno dei loro boschi, creando da zero mobili caratteristici, come quelli dei nonni, e portando la tradizione negli anni 2000. Tavoli, sedie, armadi, credenze e anche madie: utilizzando attrezzature all’avanguardia, ma con la sapienza e la maestrìa degli artigiani di una volta, il capo-falegname Massimo (anello di congiunzione tra la vecchia e la nuova Paino Mobili, dato che lavorava già con la prima “versione” dell’azienda) ed i suoi collaboratori realizzano pezzi di altissima qualità, ognuno dei quali è unico nel suo stile ed interamente Made in Tuscany. I materiali vengono scelti con grande cura, e l’occhio esperto di Massimo distingue ormai velocemente un legno ben lavorabile da uno che non lo è.
Negli ultimi anni, grazie anche al lavoro di squadra con un’altra falegnameria, una nuova e stimolante sfida ha positivamente messo alla prova la Paino Mobili: quella della collaborazione con il settore nautico. All’inizio non è stato esattamente semplice trasformare parte della produzione dalla lavorazione del legno massello all’impiallacciatura e al pannello, per realizzare gli arredi delle imbarcazioni, ma, con l’impegno e la tenacia che li contraddistinguono, i quattro soci ed i loro tre dipendenti sono riusciti nell’impresa con successo e hanno ottenuto notevoli soddisfazioni, tanto che, in futuro, contano di specializzarsi e affermarsi ancora di più in questa direzione. Non trascurano però i mobili che amano, che creano su misura e restaurano: senza le solide radici della tradizione non può esserci futuro.
 






Vai alla lista degli artigiani
grazie

grazie

C.F. 00130620461   |   Privacy - Cookie

Credits - Grafica: ILARIA FERRARI - Testi: LARA FIORILLO - Foto e video: PAOLO MARCHETTI - Sito: Edge - Siti Web Lucca